a

Facebook

Twitter

Copyright 2016-2017 Studio Legale Sinagra.
Tutti i diritti Riservati.

9:00 - 20:00

I nostri orari di apertura Lun - Ven

06 8848151

Chiamaci per una consultazione

Facebook

Twitter

Search
Menu
 

Il Consiglio di Stato dichiara l’Ungheria Paese “non sicuro”

Direzione Centrale Servizi per l'immigrazione e asilo - Unità Dublino
studiolegalesinagra > Diritti Umani  > Il Consiglio di Stato dichiara l’Ungheria Paese “non sicuro”

Il Consiglio di Stato dichiara l’Ungheria Paese “non sicuro”

Il Consiglio di Stato dichiara l’Ungheria Paese “non sicuro”

Secondo la Commissione, su diversi punti le nuove regole non rispettano i diritti dei migranti: per quanto riguarda la procedura di asilo, non è possibile presentare nuovi fatti e circostanze in caso di ricorsi e l’Ungheria non applica , in questi casi, nessuna sospensiva automatica costringendo così i richiedenti asilo ad abbandonare il proprio territorio anche mentre la procedura è ancora in corso. Secondo la Commissione, l’Ungheria non sta rispettando le regole fissate dall’Europa relativamente alla modalità di richiesta di asilo. Tali circostanze notorie sono sufficienti a far ritenere fondato il rischio che il provvedimento impugnato esponga il ricorrente alla possibilità di subire trattamenti in contrasto con i principi umanitari e con l’art. 4 della Carta dei diritti fondamentali dell’U.E.